Gli Etruschi in Maremma

La Maremma è stata una delle culle della civiltà etrusca. Numerose testimonianze documentano questo passato così misterioso, appagando l’occhio con lo splendore delle pitture tombali, la raffinatezza delle ceramiche e la possanza delle vestigia murarie e architettoniche. Sovana, Vulci e Tarquinia sono i luoghi simbolo della presenza degli Etruschi in Maremma.

 

Tomba di Ildebranda nella necropoli etrusca di Sovana.

Tomba di Ildebranda nella necropoli etrusca di Sovana

Sovana, la Suana città etrusca per eccellenza, con le sue quattro necropoli fu sicuramente un importante centro agricolo lungo l’asse che da Vulci portava alla perduta Statonia e da qui a Chiusi, Cortona fino ad Arezzo.

Tra le numerose tombe si raccomanda la visita: della Tomba Ildebranda (III – II sec. a.C.), la Tomba dei Demoni Alati (III – II sec. a.C.), la Tomba del Tifone (III – II sec. a.C.), la Tomba della Sirena (III – II sec. a.C.).
Inoltre, non può mancare una passeggiata lungo le famose Vie Cave Etrusche, percorsi misteriosi scavati nel tufo, che procedono tra due pareti alte fino a 25 metri. Queste strade scavate a mano dagli etruschi, sono ricche misteriosi simboli quali la Svastica, gli “scaccia diavoli” e le iscrizioni in lingua etrusca legate ai culti di madre terra.

 

 

Ingresso di una tomba etrusca a Tarquinia (foto C. Perini).

Ingresso di una tomba etrusca a Tarquinia

A Vulci il  parco archeologico mescola natura ed archeologia : le vestigia della città e delle sue mura, un fiume ed un piccolo lago incastonato in una natura selvaggia, un castello medioevale che ospita il museo etrusco.
Una strada etrusca perfettamente restaurata vi porterà alla scoperta dell’antica necropoli. In questa zona sono situate migliaia di tombe: tra le più importanti, sicuramente ricordiamo la Tomba Francois, dal nome dell’archeologo del Granducato di Toscana che la scoprì, celebre per le pitture (oggi conservate altrove).

 

Dettaglio con suonatori nella Tomba dei Leopardi a Tarquinia.

Dettaglio con suonatori nella Tomba dei Leopardi a Tarquinia

Tarquinia, con il centro storico, il grande museo archeologico e la famosa necropoli, è uno dei centri principali di tutta la civiltà etrusca. Nel 2004, con Cerveteri, è diventata patrimonio mondiale dell’UNESCO.

140 tombe affrescate, vere e proprie riproduzioni di case etrusche, rappresentano il nucleo più prestigioso della necropoli, che resta, per questo aspetto, la più importante del Mediterraneo.
Sono attualmente visitabili complessivamente 14 tombe: Tombe del Cacciatore, dei Giocolieri, della Pulcella, Cardarelli, della Fustigazione, Fiore di Loto, delle Leonesse, dei Gorgoneion, dei Caronti, dei Leopardi, delle Baccanti, della Caccia e Pesca.

L’Agriturismo Poggio Mirabile dista circa 25 km da Sovana, 30 km da Vulci e dal suo parco e circa 60 km da Tarquinia.
Il nostro personale è a vostra disposizione per fornirvi suggerimenti per programmare nel modo migliore le vostre visite a questi e agli altri siti archeologici più interessanti.

Modulo di prenotazione camere

Nome e cognome (*):

Email (*):

Telefono:

( Indicare il numero di telefono senza punti, trattini, parentesi o altro )

Data di arrivo:

Data di partenza:

Numero persone:

Numero camere:

 

Note aggiuntive (eventuali):

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo le modalità indicate nella Privacy policy.

Per prenotare la tua camera all'Agriturismo Poggio Mirabile, compila il modulo precedente. Nei prossimi giorni verrai contattata/o dalla nostra responsabile per completare la prenotazione.
Per i termini di prenotazione visita la pagina "Prenotazioni".